PREMIO

I CENTO CASTELLI

PRIMA EDIZIONE 2010

Narrativa

Saggistica

Letteratura per l’infanzia e per ragazzi

Fumetto

Reportage giornalistico

Cerimonia di premiazione venerdì 25 giugno 2010, ore 21,

Palazzo Caccia Trivulzio Manzoni, Sizzano

in occasione di Promoterr

ELENCO DEI VINCITORI

NARRATIVA
 Marco Bossi, L’anima della collina del castello: primo classificato
Alessandro Cuppini, I passi della mosca: secondo classificato
Andrea Del Duca, Il gastaldo: secondo classificato
Gaia Gasparini, Impronte di libertà: terza classificata
Oswaldo Codiga, El casc'tel da Briom Verzasc'ca: targa per la narrativa in dialetto
Patrizia Martini, Arduino al Castrum Domini: menzione speciale
Michele Brusati, Nebbie e arcobaleni: menzione speciale
Giovanni Barbero, Il pane nero di Stadel Gutwiarginj. Vedrò Timbuctu?: menzione speciale

INFANZIA
Graziella Donola, Quando le foreste avranno parola: prima classificata
Alessandra Olivero, Le radici della libertà: seconda classificata
Daniela Donini, Ho fatto un sogno: terza classificata
 

SAGGISTICA
Simona Pruno – Paola Piccoli, Il castello e le mura di Novara: storia e progetti per una città fortezza tra il XVI ed il XVII secolo: primo classificato
Mauro Caneparo, La prima proprietà laica dell’abbazia incastellata di San Nazzaro Sesia.
Storia di una famiglia
: secondo classificato

Isabella Giannone, La rocca di Barengo: terzo classificato

FUMETTO
Andrea Capone, Bibe vivas multis annis: primo classificato
Roberto Boggio, Una storia galliatese: secondo classificato

Luca Picco, Pietro e Bertrando: terzo classificato
 
In occasione della cerimonia verrà distribuita gratuitamente l'antologia L'anima della collina del castello con la presentazione di Stefano Vercelloni:


Nel segno di Amori e delitti tra i castelli novaresi del Seicento: il Caccetta e il Manzoni, grazie a una conferenza di Sebastiano Vassalli nel castello di Briona, è stata lanciata un anno fa la prima edizione del premio “I cento castelli”, l’unico in Italia dedicato a testi sulla realtà dei castelli. La madrina, la scrittrice Anna Lavatelli, aveva spiegato al foltissimo pubblico la magia che un simile tema ha anche per i lettori più piccoli. Infatti la letteratura per l’infanzia e per ragazzi è una delle sezioni, accanto a quelle di narrativa, saggistica e fumetto, alle quali hanno partecipato autori da tutt’Italia e dalla Svizzera. L’invito è venuto dall’Associazione “Parco culturale Ludovico il Moro / I 100 castelli di Novara” e dai Comuni che hanno sostenuto l’omonimo Progetto Interreg IV A Italia Svizzera 2007-2013. È un progetto che non vuole soltanto creare una serie di iniziative, ma desidera lasciare il segno con realizzazioni che restano: proprio come le pagine di questo libro che sarà distribuito a largo raggio e contiene storia e fantasia a partire dalle suggestioni del nostro territorio dei cento castelli della Provincia di Novara e della valle Verzasca. Si tratta dei racconti vincitori delle sezioni letterarie del premio, della cui giuria tecnica hanno fatto parte: Maria Grazia Rabiolo, responsabile del settore cultura della Radio Svizzera Italiana, per la narrativa; Anna Lavatelli, scrittrice, per la letteratura per l’infanzia; Giancarlo Andenna, medievalista dell’Università Cattolica di Milano, per la saggistica; oltre a Gianfranco Quaglia, inviato della “Stampa”. Nella sezione narrativa il primo premio è stato assegnato a Marco Bossi (L’anima della collina del castello), seguito da Andrea Del Duca (Il gastaldo) a pari merito con Alessandro Cuppini (I passi della mosca) e terza la giovane Gaia Gasparini (Impronte di libertà); targa speciale per la narrativa in dialetto – e perciò inserito nell’antologia – al testo di Oswaldo Codiga El casc’tel da Briom Verzasc’ca (Il castello di Brione Verzasca). La sezione di letteratura per l’infanzia ha premiato Graziella Donola (Quando le foreste avranno parola) quale miglior racconto; seguita da Alessandra Olivero (Le radici della libertà) e Daniela Donini (Ho fatto un sogno). Per il fumetto è risultato vincitore Andrea Capone, Bibe vivas multis annis. Abbiamo citato i soli vincitori qui pubblicati, ma ricordiamo gli altri premiati per il fumetto (Roberto Boggio con Una storia galliatese; Luca Picco per Pietro e Bertrando) e quelli della sezione di saggistica storica: Simona Pruno, Paola Piccoli (Il castello e le mura di Novara: storia e progetti per una città fortezza tra il XVI ed il XVII secolo, giudicato anche miglior testo in assoluto e per questo pubblicato a parte da Interlinea); Mauro Caneparo (La prima proprietà laica dell’abbazia incastellata di San Nazzaro Sesia. Storia di una famiglia) e Isabella Giannone (La rocca di Barengo). Infine ci sono state tre menzioni per Patrizia Martini (Arduino al Castrum Domini), Michele Brusati (Nebbia e arcobaleno) e Giovanni Barbero (Il pane nero). Nella speranza di poter bandire presto una seconda edizione del premio, auguriamo buona lettura con un arrivederci tra i nostri castelli dove arte, cultura ed enogastronomia da secoli accolgono e suggestionano nel segno della storia e della natura.
 

Iniziativa promossa dall'Associazione “Parco culturale Ludovico il Moro - I 100 castelli di Novara”

Con il patrocinio di

Progetto Interreg. IV A Italia Svizzera 2007-2013

“Parco culturale Ludovico il Moro”

Amministrazioni comunali di

Agrate Conturbia, Ameno, Arona, Barengo, Bellinzago, Boca, Bogogno, Briona, Carpignano Sesia, Galliate, Ghemme, Gozzano, Miasino, Oleggio, Oleggio Castello, Pombia, Sizzano, Trecate, Varallo Pombia, Vespolate, Vicolungo

 

 

Programma Promoterr

Va all'home page di Novara on line

"Novara on line letteratura" è
a cura del Centro Novarese di Studi Letterari Onlus