ITINERARI D'AUTORE


Centro Novarese di Studi Letterari
con il patrocinio della Regione Piemonte
,
Assessorato al Turismo

 


Le strade dei vini
di Mario Soldati


due ITINERARI d'autore
tra turismo e letteratura
nel novarese, valsesia,
langhe e monferrato

* Tra Novarese e Valsesia

* Tra Monferrato e Langhe

apri, scarica e stampa
l'itinerario in pdf: clicca qui

Le rive poetiche dei laghi
Maggiore e d'Orta


due ITINERARI d'autore
tra turismo e letteratura
nei maggiori laghi piemontesi

* Sulle rive del lago Maggiore

* Sulle rive del lago d'Orta

apri, scarica e stampa
l'itinerario in pdf: clicca qui

 

La Regione Piemonte lancia “itinerari d’autore” tra letteratura e turismo

 

Nascono gli “Itinerari d’autore in Piemonte tra letteratura e turismo”: l’avvio è con percorsi su Le strade del vino di Mario Soldati e su Le rive poetiche dei laghi Maggiore e d’Orta. Il progetto curato dal Centro Novarese di Studi Letterari e promosso dall’Assessorato al Turismo della Regione Piemonte, con il supporto della casa editrice Interlinea non nuova a iniziative simili (si ricordi Il mio Piemonte di Sebastiano Vassalli), propone ora i primi due fascicoli-guida in distribuzione gratuita, per offrire occasioni di cultura ambientale e turistica anche attraverso gli spunti offerti dalla letteratura. Gli itinerari saranno anche consultabili su internet (www.novara.com/letteratura).

 

Le strade del vino di Mario Soldati. Di Soldati si è celebrato nel 2006 il centenario della nascita mettendo in luce quanto non sia stato soltanto uno degli scrittori e registi più originali della cultura contemporanea, un maestro del reportage narrativo e televisivo, il primo media man del nostro Paese, una figura inconsueta e complessa nel panorama del Novecento italiano, di cui è un testimone ideale. Oltre ai libri (da America primo amore a Le lettere da Capri e ai Racconti del maresciallo) e ai film (come Piccolo mondo antico), Soldati ha lasciato un segno anche come appassionato cultore dell’enogastronomia:«Il modo più facile,più diretto di arrivare a conoscere un paese è praticare la cucina della gente che lo abita. Nei cibi e nella maniera di cucinare c’è tutto». In particolare è stato tra i primi a riscoprire e valorizzare la genuinità e la varietà dei vini italiani. Tra questi quelli piemontesi. nel libro Un sorso di Gattinara scrive: «Un sorso, a fior di labbro, sulla punta delle labbra. Isolarsi, intanto, concentrarsi, restare immobili,,lasciare che il sapore salga al cervello, lo spirito si faccia spirito e si possa, tranquillamente, pensalo… Penso alla terra, alla morena degli antichi ghiacciai. penso al sole che scalda le colline, dalla vastità della pianura padana all’aria vivida del Rosa, altissimo alle loro spalle, e così vicino. Levo il bicchiere…»  scarica l'itinerario in pdf: clicca qui

 

Le rive poetiche dei laghi Maggiore e d’Orta. Da sempre i laghi sono le tappe privilegiate dei grandi e piccoli viaggiatori (da Balzac a Nietzsche) e spesso dei poeti, soprattutto in riva al lago d’Orta. si pensi che uno dei capolavori lirici della letteratura inglese, Accanto al camino (By the Fireside) di Robert Browning fu composto qui e riproduce una visione del lago arrivando a dire: «Si svolta, e siamo al centro del creato…»; poi Eugenio Montale, all’indomani dell’annuncio del premio Nobel, pubblica sul “Corriere della Sera” una poesia oggi conosciuta come Sul lago d’Orta ricordando le ville signorili che vi si specchiano con le «Muse (che) stanno appollaiate / sulla balaustrata / appena un filo di brezza sull’acqua…» C’è poi il grande spirituale rosminiano Clemente Rebora. Ma si pensi anche allo scapigliato Ernesto Ragazzoni e alle fiabe per l’infanzia di Gianni Rodari, anch’egli nato sulle rive del lago d’Orta. Qui ambienta un capolavoro (C’era due volte il barone Lamberto): «L’isola di San Giulio sembra fatta tutta a mano come un gioco di costruzioni. L’insieme è compatto come i pezzi di un rompicapo». Così qualche angolo del Piemonte orientale può essere meglio grazie alla letteratura: filtro, biglietto da visita, stimolo nuovo attraverso gli sguardi degli scrittori. scarica l'itinerario in pdf: clicca qui

 

Buon viaggio ma anche buona lettura!

 

In distribuzione gratuita fino ad esaurimento copie presso Regione Piemonte, ATL della Provincia di Novara, Centro Novarese di Studi Letterari, Interlinea .