NEWS

Scrittori&città a Novara: mostra in Biblioteca
per i 20 anni del Centro Novarese di Studi Letterari


Promossa dal Ministero per i Beni e Attività Culturali nel programma nazionale “Ottobre piovono libri. Evento venerdì 2 ottobre:
inaugurazione con Vassalli e letture di Lucilla Giagnoni.

 

Magris, Munari, Volponi, Erba, Soldati, Dionisotti, Vassalli e Graziosi sono soltanto alcune delle personalità che hanno collaborato nei 20 anni di attività del Centro Novarese di Studi Letterari, che festeggia il compleanno con una mostra bibliografica alla Biblioteca Negroni di Novara, dal titolo Scrittori e città a Novara, inaugurata venerdì 2 ottobre alle 18 a Palazzo Vochieri, in corso Cavallotti 6, aperta fino al 30 ottobre, promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali in occasione del cartellone nazionale “Ottobre piovono libri”.

Il Centro studi presieduto da Roberto Cicala con collaborazioni universitarie prestigiose, dall’ateneo del Piemonte Orientale a Princeton, è l’ente di riferimento, segnalato anche su Wikipedia, per lo studio e la valorizzazione di autori con radici lungo la frontiera del Ticino e dei laghi: dalla Marchesa Colombi a Rebora, da Graziosi a Vassalli.

Durante la cerimonia, alla quale interverrà Sebastiano Vassalli come ospite d’onore, l’attrice Lucilla Giagnoni interpreterà Voci dalla città. Novara nelle pagine dei suoi maggiori scrittori. Dopo il saluto di Roberto Cicala e della direttrice della Biblioteca Maria carla Uglietti, Paolo Verri annuncerà novità e manifestazioni per il ventennale e Silvia Benatti presenterà la mostra bibliografica. Segue rinfresco con un omaggio librario agli intervenuti.

La mostra bibliografica Scrittori e città a Novara resta aperta nel periodo 2-30 ottobre alla Biblioteca Civica Negroni negli orari 15-18,30 da lunedì a venerdì (visite su appuntamento per le scuole)

 

«Una particolare attenzione ai legami con il territorio novarese per la salvaguardia, la rivalorizzazione e la circolazione del suo patrimonio storico di scrittura, a beneficio comune» è l’impegno, indicato nello statuto, con cui nasceva nel 1989 il Centro Novarese di Studi Letterari lanciando Scrittori e città. L’immagine di Novara negli sguardi letterari dei suoi maggiori scrittori dell’ultimo secolo, ciclo di incontri divenuti un’antologia con l’avvio del progetto regionale “I luoghi delle parole”. Quanti volti ha un luogo? Tanti quante le storie dei suoi scrittori, studiati e riproposti in questi anni. Dal ’600 della Chimera di Vassalli al salotto dell’800 di Un matrimonio in provincia della Marchesa Colombi sono molte le pagine letterarie su Novara e il suo territorio, percorso da Graziosi sulla sua Topolino amaranto o da Soldati per gustare Un sorso di Gattinara o di Ghemme (con Bonfantini ed Emanuelli fin dagli anni della “Libra”). Sono solo alcuni degli spunti tratti da un’attività che è documentata in una mostra di libri, immagini e materiali su questi vent’anni del Centro studi guidati dalla lezione del “novarese” Carlo Dionisotti di fare «geografia e storia della letteratura italiana». La mostra è l’omaggio a un’associazione divenuta punto di riferimento anche nazionale per l’attenzione letteraria al Piemonte Orientale, lo studio e la valorizzazione di autori con radici lungo la frontiera del Ticino e dei laghi, l’allestimento di mostre bibliografiche e la fedeltà alla prospettiva della pianura nella narrativa (anche con il premio Graziosi/Terra degli aironi). Grazie al sostegno di Regione Piemonte, Provincia e Comune di Novara, il Centro ha da sempre collaborato con le scuole superiori e con molte università italiane e straniere, a cominciare dall’Università del Piemonte Orientale, e in particolare con la Biblioteca Civica Negroni presso cui ha depositato la sua biblioteca, inaugurata il 26 ottobre 2002 e disponibile per la consultazione pubblica con schedatura nel Servizio Bibliotecario Nazionale. Il Centro cura inoltre una collana editoriale presso Interlinea e sviluppa progetti pluriennali (tra l’altro su Rebora, su Rodari e sulla geografia letteraria) con convegni e contenuti in internet, curando i siti “Novara on line Letteratura” e “Letteratura.it”. Ha proposto eventi per il Salone del libro di Torino e di recente per i centenari di Mario Soldati e Carlo Dionisotti, mentre i “Giovedì letterari in  biblioteca”, promossi con la Negroni, sono la più duratura iniziativa sul rapporto tra scrittori e territorio per continuare a «leggere i segni dell’identità di una città, frammentaria come ogni discorso che ha bisogno sempre di parole nuove».

 

Centro Novarese di Studi Letterari

via Porta 24, 28100 Novara

Biblioteca CNSL: corso Cavallotti 6, 28100 Novara

www.novara.com/letteratura/centro

 

Attività:

ricerca d’archivio, convegni e letture

corsi d’aggiornamento e incontri nelle scuole

mostre bibliografiche e documentarie

biblioteca e archivio di letteratura novarese

collana editoriale e pubblicazioni

premio Dante Graziosi/Terra degli aironi

siti internet Novara on line Letteratura / Letteratura.it

 

Comitato direttivo:

Silvia Benatti, Roberto Cicala,

Valerio Rossi, Marina Vaggi, Paolo Verri

 

Collaborazione per le iniziative in Biblioteca:

Maria Carla Uglietti (dir.), Mauro Ferrara, Margherita

Collaborazione editoriale: Interlinea