ARCHIVIO

“La chimera”
Storia e fortuna del romanzo di Sebastiano Vassalli

un’originale mostra sul best seller dello scrittore novarese
in occasione del debutto del testo a teatro.
Un’iniziativa del Centro Novarese di Studi Letterari per i “Giovedì letterari”
con incontri e una visita guidata

La chimera, il grande best seller di Sebastiano Vassalli ambientato nella Novara del Seicento, torna nella sua sede naturale, la biblioteca, dopo il debutto a teatro, per un’originale mostra.
Dopo l’inaugurazione, giovedì 27 marzo come primo appuntamento di un ciclo dei “Giovedì letterari in biblioteca” appositamente dedicato al libro, la mostra bibliografica rimane aperta fino al 17 aprile col titolo “La chimera. Storia e fortuna di un romanzo” presso la Sala del Poggiolone della Biblioteca Civica Negroni in Palazzo Vochieri, in corso Cavallotti 6 a Novara. Si tratta di un allestimento sulle edizioni italiane e straniere con documenti dell’autore, ritagli da giornali, fotografie, autografi relativi al celebre libro di Sebastiano Vassalli edito da Einaudi nel 1990, l’anno in cui vinse il premio Strega.. La mostra è accompagnata da un volume che fa da catalogo, a cura di Giovanni Tesio e Roberto Cicala, edito da Interlinea ricco di contributi (d’interesse anche scolastico) e testi dello stesso Vassalli oltre che di Carlo Bo, Gian Luigi Beccaria, Maria Corti e Umberto Bellintani.
La mostra, con le iniziative culturali poste a corollario, intende rileggere e approfondire un romanzo italiano recente tra i più ristampati, venduti, tradotti e anche studiati a scuola nell’ultimo decennio del Novecento, “ma che è soprattutto – si legge nella premessa al catalogo – una bellissima e avvincente storia che, dal Seicento di manzoniana memoria, ci parla del presente e delle nostre ingiustizie e illusioni. E per questo è un libro che ci affascina e ci interroga”.
La mostra sarà aperta fino a giovedì 17 aprile 2003 negli orari della Biblioteca Negroni (lunedì 15-19; martedì, giovedì e venerdì 9,30-13,30 e 15-19; mercoledì 9-19; sabato 8,30-12,30).
In programma, dopo l’inaugurazione della mostra il 27 alla presenza dell’autore, anche un confronto su esperienze di lettura del libro nelle scuole, il 3 aprile alle 18 alla Negroni coordinato da Paola Turchelli, e una visita guidata ai luoghi della Novara del Seicento sulle tracce del romanzo, il 10 aprile alle 17 con letture all’aperto di Lucilla Giagnoni e interventi di Piera Briani (in collaborazione con il Servizio Musei e Pinacoteche).
La chimera è uno dei volumi che la Sezione Novarese della Biblioteca Civica Negroni, nei locali restaurati di Palazzo Vochieri, ospita in una sala dove è collocato il fondo librario messo a disposizione dal Centro Novarese di Studi Letterari onlus per favorire la libera consultazione e lo studio di autori e opere letterarie novaresi. In questa sede il Centro offre consulenza bibliografica su appuntamento (telefono 0321 393600) con un servizio di costante aggiornamento anche su internet sul sito <www.novara.com/letteratura>. Inoltre l’accordo con la Biblioteca Negroni prevede una stretta collaborazione per iniziative di promozione alla lettura e di valorizzazione di opere letterarie, tra cui i Giovedì letterari in biblioteca, giunti quest’anno al terzo ciclo.

Segreteria organizzativa: tel. 0321 612571, fax 0321 612636, e-mail: centro@letteratura.it

Per maggiori informazioni su Sebastiano Vassalli: www.letteratura.it/vassalli
Per richiedere il volume-catalogo
La chimera. Storia e fortuna del romanzo di Sebastiano Vassalli, euro 10: tel. 0321 612571; e-mail: edizioni@interlinea.com.


Torna