LoadingLOADING...
by CAFA TEAM
TROVA
ISCRIVITI
CATEGORIE
Giudizio:

Infermiere dal "doppio lavoro" scoperto dalle Fiamme Gialle di Novara

Ora dovrà risarcire l'Azienda ospedaliera

Barbara Ferrarese (redazione@novara.com)
L’infermiere - che si è giustificato affermando di non essere a conoscenza degli obblighi di comunicazione previsti dalla legge - dovrà ora corrispondere all’Ospedale Maggiore i 28.417 euro percepiti con il “doppio lavoro”, mentre lo Studio Infermieristico privato sarà sanzionato.
Infermiere dal "doppio lavoro" scoperto dalle Fiamme Gialle di Novara Novara - 

Le Fiamme Gialle di Novara hanno scoperto un infermiere che contro gli obblighi di legge, svolgeva un doppio lavoro. L'uomo, A.G. le sue iniziali, aveva percepito 28.000 euro in 3 anni. L’uomo, A.G., 37enne originario di Napoli e residente a Novara, dipendente dell’Ospedale Maggiore della Carità, aveva espletato anche prestazioni libero-professionali presso uno Studio infermieristico privato della provincia di Milano, senza aver mai chiesto, però, alcuna autorizzazione all’Azienda Ospedaliera novarese.

L’infermiere - che si è giustificato affermando di non essere a conoscenza degli obblighi di comunicazione previsti dalla legge - dovrà ora corrispondere all’Ospedale Maggiore i 28.417 euro percepiti con il “doppio lavoro”, mentre lo Studio Infermieristico privato sarà sanzionato.

“Secondo la vigente normativa - commenta il Comandante Provinciale delle Fiamme Gialle Angelo Russo - i dipendenti pubblici non possono svolgere incarichi retribuiti che non siano stati conferiti o previamente autorizzati dall'amministrazione di appartenenza. L'autorizzazione per l'esercizio di attività extra vengono rilasciate dai rispettivi organi competenti secondo criteri oggettivi e predeterminati, che tengano conto della specifica professionalità, tali da escludere casi di incompatibilità, sia di diritto che di fatto, nell'interesse del buon andamento della pubblica amministrazione. La priorità operativa della Guardia di Finanza – conclude il Colonnello - è infatti la tutela del bilancio nazionale, che è assicurata anche da una decisa azione contro ogni tipo di spreco ed ogni forma di frode nella gestione della spesa pubblica. Non solo contrasto all'evasione fiscale dunque, ma anche recupero delle risorse distolte fraudolentemente dalle finalità pubbliche cui sono destinate”.

 

Venerdí 09 Marzo 2012 13:28
© Riproduzione riservata
Commenti Presenti: 6
giustiziadodomarcoINFERMIERE 73Mariainfermiere.
11:11 giustizia

IO LO CONOSCO MEGLIO DI CHIUNQUE ALTRO QUESTO INFERMIERE......LI HA GUADAGNATI, LI HA GUADAGNATI..... 1 SOLA GIORNATA IN SALA OPERATORIA????? 500 EURO SULL'UNGHIA....(TASSATI????). CI STANNO TUTTI QUESTI 28000 EURO, CREDETEMI.. E SONO SOLDI RUBATI A TUTTI NOI. E' TALMENTE UNA BRAVA PERSONA CHE HA SCRITTO ANCHE UN LIBRO SU COME FARE BENE L'INFERMIERE (CON TANTO DI LEGGI APPLICABILI AL CASO DI LICENZIAMENTO, IL SUO).... PER LA "NITIDEZZA" DELLA PERSONA.....E' TANTO SE ANCORA LAVORA... NON E' UN SIGNORE CHI SI MOSTRA EDUCATO MA CHI HA DAVVERO RISPETTO PER GLI ALTRI....E SCUSATEMI COME COMPORTAMENTO MA NON E' UN INNO DI GLORIA ALLA CATEGORIA INFERMIERI.

15:18 dodo

poverino....e pensare che le tasse le aveva pagate ! non ha solo chiesto il permesso all'azienda ! credetemi e' una persona onesta ! volendo proprio guardare quando ci facciamo fare una iniezione dovremmo chiedere la ricevuta............e voi lo fate?

11:39 marco

siamo la solita repubblica delle banane... a fronte di milioni di persone che NON hanno voglia di lavorare, questo ne aveva e se la cosa non danneggiava l'ente pubblico non vedo proprio che male ci sia... Legge RIDICOLA!!!

16:17 INFERMIERE 73

CONOSCO BENE L'INFERMIERE IN OGGETTO,E VI POSSO GARANTIRE CHE SUL COMPENSO PERCEPITO HA PAGATO ANCHE LE TASSE,COSA CHE NN FANNO I MEDICI.... LE FIAMME GIALLE INDAGASSERO SUI MEDICI NN SUI POVERI INFERMIERI!!!!!!!!!!!

21:44 Maria

bene così. ma dovrebbero cominciare a punire i "secondi studi privati" di milioni di medici che ben conosco !!!!!! E li conoscono pure gli altri!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Solidarietà per l'infermiere lavoratore.

18:50 infermiere.

qualcuno mi dica perchè i medici che lavorano a fianco degli infermieri magari nelle stessa struttura ospedaliera solo perchè sono medici, il doppio lavoro lo possono avere? forse perchè lo stipendio non è abbastanza? lo devono arrotondare, o perchè il lavoro dell'infermiere è ben pagato!!! eh nò, e basta, facciamo sì che i controlli vengano fatti a tutte le categori e sopratutto non facciamo discriminazioni di professioni.....................

INSERISCI UN COMMENTO
Nome *
e-mail
Testo *
Cancella
Invia
* = Sono campi obbligatori
www.novara.com
IN»PRIMO PIANO
20:31 Effetto Piola, poker Novara con l'Albinoleffe

Sport
17:39 Il Novara affonda il Como

Calcio Sport
21:21 Al Novara basta Evacuo, Südtirol ko

Calcio Sport
14:01 Successo per il Progetto “Stare Bene è…” dell’IC Curioni di Romagnano

Istruzione
15:58 NADA in una serata tutta in rosa insieme alla LILT di NOVARA

Eventi
12:33 Un Musical per scoprire il talento dei giovani novaresi

Eventi
17:23 Presentato il libro “Tra 'l Scion e la Gogna: Funtanèi”

Eventi
20:03 Novara avrà un'altra isola verde

Ambiente
15:28 Confagricoltura e Spresal uniti per migliorare la sicurezza sul lavoro

Agricoltura
12:23 Casa Bossi ospita una serata tutta dedicata al dialetto

Eventi
Successiva»
IN»PRIMO PIANO Cronaca
11:23 Maxi sequestro da oltre 3 milioni di euro da parte dei Carabinieri di Novara

Cronaca
16:00 Controlli a tappeto in città da parte della Polizia

Cronaca
18:00 Sequestrati 660 kg circa di cavi di rame

Cronaca
20:00 La Polizia di Novara scopre un tentato furto

Cronaca
18:00 Scoperto deposito di biciclette rubate

Cronaca
06:43 Padre spara al figlio 20 enne

Cronaca
17:05 La Gdf di Borgomanero effettua controlli contro lo spaccio in centro

Cronaca
17:43 Gdf Borgomanero: controlli sulla "Carbon Tax"

Cronaca
16:17 Rifiuti tossici abbandonati al Parco del Ticino: interviene la GdF

Cronaca
16:08 Via della Torre Novara: la GdF identifica uno dei responsabili dell’abbandono dei rifiuti

Cronaca
LE»PIU' LETTE di Cronaca
Non ci sono notizie
Strategica
P.Iva 02221470038 R.E.A. C.C.I.A.A. di Novara n. 222854 Copyright 2010 © All rights reserved. Reg. n.484 del 25-11-2010 - rilasciata dal Tribunale di Novara -

WebTv
Registrati
Segnala News
Contatti
APPS